Home > Marist World > Italy: Si riabbracciano in Sicilia

 



Wherever you go

Rule of Life of the Marist Brothers


 



 


Social networking

Marist Brothers

RSS YouTube FaceBook Twitter

 

Today's picture

Spain: Ad hoc commission on the Global Network of Marist Schools - Guardamar

Marist Brothers - Archive of pictures

Archive of pictures

 

Latest updates

 


Calls of the XXII General Chapter



FMSI


Archive of updates

 

Marist Calendar

7 December

Saint Ambrose

Marist Calendar - December

Si riabbracciano in Sicilia

 

Archive: 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004

10/06/2005: Italy

 

StéphaneStéphane Ngono, un ragazzo del Camerun ha riabbracciato in Sicilia dopo tanti anni il fr. Emilio Greco suo Preside nell’Istituto dove aveva studiato. E’ successo nell’ambito degli incontri sulla cinematografia e sulla cultura africana svoltisi in provincia di Messina. Gli studenti del comprensorio scolastico messinese hanno avuto modo di conoscere alcuni collaboratori del COE, un’associazione milanese che, tra le altre iniziative, organizza ogni anno il Festival del Cinema d’Africa, d’Asia e d’America latina, giunto ormai alla quindicesima edizione.

Non era la prima volta che l’esperta Manuela Pursumal e l’animatore congolese Raymond Bahati venivano a Letojanni (cittadina a meno di un chilometro da Taormina). Stéphane, invece, non era mai stato in Sicilia prima. Giunto in Italia dal Camerun soltanto quattro mesi fa aveva anche titubato prima di accettare l’incarico, avendo ancora qualche difficoltà con l’italiano. Non immaginava proprio che la decisione di andare a Letojanni avrebbe comportato per lui un incontro così particolare.

I collaboratori del COE si trovavano nel salone parrocchiale, dove gli alunni dell’Istituto Comprensivo avevano appena visto un film che stavano commentando. Tra gli spettatori c’era anche fratel Emilio Greco, che da diversi anni opera presso la comunità dei Fratelli Maristi di Taormina. Aveva saputo dell’iniziativa e non aveva voluto mancare, lui che ha trascorso gran parte della sua vita in Africa. Quando il giovane Stéphane lo ha scorto, non riusciva a credere ai suoi occhi: nonostante fossero passati parecchi anni, aveva infatti riconosciuto il suo preside. Si è avvicinato e si è presentato: poi i due si sono abbracciati, senza riuscire a trattenere le lacrime, sotto gli occhi increduli di don Adelino Affannato, degli insegnanti e dei ragazzi presenti in sala.

Naturalmente si sono fermati a parlare e si sono incontrati anche il giorno dopo, quando la visita a Letojanni si è conclusa con una festa. Si è trattato di un momento così intenso e commovente che non potevano lasciarlo passare senza condividerlo con tutti voi. Ci capirà il fr. Emilio al quale va tutta la nostra stima e la nostra simpatia.



liberamente tratto da GAZZETTA DEL SUD, 18 maggio

777 visits